FOTO/ “Tra passato e futuro”, l’evento per i trent’anni è un successo

FOTO/ “Tra passato e futuro”, l’evento per i trent’anni è un successo

postato in: News | 0

Sabato 11 marzo al Palazzo dell’Istruzione di Rovereto, si è celebrato il primo momento di festa legato al trentesimo anniversario dalla nascita del Torneo Internazionale “Città della Pace”.

“Tra passato e futuro” è stato un importante evento per il Torneo, in cui il Comitato Organizzatore ha voluto ringraziare chi ha fatto la storia della manifestazione e ha posto le basi per un futuro solido. Durante questo momento sono stati premiati coloro che hanno dato un contributo fondamentale nella realizzazione di questo Torneo, soprattutto quando questi era agli inizi. Nella stessa occasione, è stato anche presentato il nuovo logo del Torneo Internazionale Città della Pace, realizzato dagli studenti della 4°A del Liceo Artistico Depero di Rovereto.

A ricevere una targa per aver fatto la storia dell’evento sono stati Carmelo Pintarelli (presidente Comitato Organizzatore dal 1988 al 2012), Elio Pezzato (segretario del Comitato Organizzatore fino al 2012), Giampiero Lui (direttore del Comitato Organizzatore fino al 2012), Gianni Tumicelli (uno dei fondatori dell’evento), Bruno Sottoriva (ha collaborato nei primi anni come APT), Lorenza Campese (responsabile del settore pallamano fino al 2016), Massimo Garniga (responsabile Eurosportring) e Juri Salvadori (collaboratore Eurosportring). 

Una speciale targa è andata anche agli studenti realizzatori del nuovo logo del Torneo nell’ambito di un progetto portato avanti in parallelo dalla scuola e dal Comitato Organizzatore. Gli studenti della 4^ A, sezione grafica del liceo artistico “F. Depero” di Rovereto, hanno partecipato con gioia alla progettazione del logo del Torneo internazionale Città della Pace, guidati dagli insegnanti Maria Eletta Baroni, Susanna Villanova e Lucio Tonina. Tra le idee più creative ed efficaci è stata infine selezionata quella elaborata dalla studentessa Elisa Penna, la quale ha proposto un redesign del logo precedente, modificando le forme e il lettering. I simboli già presenti – cuore, palla e mani – sono stati riproposti con forme più morbide e dinamiche, ma conservando il medesimo messaggio di fratellanza e unione dei popoli, tramite lo sport.

“Non potevamo celebrare un compleanno così importante senza ringraziare chi ci ha permesso di arrivare fino qui e senza gettare le basi per il rilancio di un evento diventato ormai patrimonio della nostra città”, spiega il presidente del Comitato Organizzatore, Cristian Sala. “Un sentito grazie in primis a Carmelo Pintarelli, Presidente del Comitato organizzatore per 25 anni. Ha creduto nell’evento ed ha dedicato tempo, passione ed entusiasmo che rimangono per noi un esempio da seguire”.

“Un grazie a chi per tanti anni l’ha organizzato, Elio Pezzato e Giampiero Lui. E’ molto più facile continuare un lavoro ben impostato”, prosegue Sala. “Grazie ad Eurosportring che, con Massimo Garniga e Juri Salvadori, è nostro partner fondamentale, ed a tutte le altre persone che ci hanno dato una mano. Il futuro? Per una volta del futuro vogliamo che vi sia certezza! Pensiamo ad un evento al centro del quale deve esserci sempre di più il giovane, la persona, prima che l’atleta, l’agonismo, il risultato. Lavoreremo per lasciare un segno anche sull’allenatore, sul dirigente, sul genitore. Per una volta conterà più partecipare… che vincere!”

LE FOTO DELL’EVENTO:

 

Segui Alessandro Bazzanella:

Innamorato del Torneo della Pace dal 2013! Iniziato come Junior Team, sono ora il responsabile del settore comunicazione. Classe 1996, sono studente in Scienze della Comunicazione all'Università di Verona, amo lo sport e... il #tdp30!

Lascia un commento